FINALISTE PROFIT 2023

La differenziata, fatta male, genera mostri

Committente:  Iren Ambiente – Agenzia: Leagas Delaney

La campagna di sensibilizzazione del Gruppo Iren sulla raccolta differenziata mette in guardia i cittadini dal compiere degli errori che, all’apparenza sembrerebbero banali e di poco conto, ma che in realtà producono grandi danni nella filiera del recupero e del reimpiego dei materiali. 

Il messaggio è forte e chiaro: una corretta raccolta differenziata e la separazione dei materiali quando vengono gettati negli appositi contenitori evita la creazione di “mostri” di rifiuti che non è possibile smaltire. Per veicolare questi concetti sono stati creati tre soggetti “mostruosi” frutto di cattive abitudini: Peperattolo (frutto di organico e latta non differenziati), Pizzone (nato dall’insieme di organico e carta,) e Tazziglia (ibrido tra ceramica e vetro); “ibridi” risultato di errori comuni nella separazione dei rifiuti.

Being a woman shouldn’t be a risk

Committente: AXA AssicurazioniAgenzia: Publicis Conseil

La campagna di AXA parte dall’affermazione che: “Essere una donna non dovrebbe essere un rischio”, rivelando già in partenza che ancora oggi le donne sono meno protette e soggette a più rischi rispetto agli uomini. Le situazioni di difficoltà che una donna vive ogni giorno spaziano dalla salute agli affari, dallo sport all’educazione e si tratta purtroppo di una condizione reale che si protrae tutt’oggi. La campagna è dunque volta a ribadire l’impegno di AXA nel promuovere la parità di genere garantendo il progresso per tutti, proponendo infine una visione ottimista sul progresso per cui vale la pena lottare.

Uguali e insieme

Committente: Rai – Agenzia: Direzione Comunicazione Rai

«Uguali e insieme» per la parità di genere è la campagna istituzionale realizzata dalla Direzione Comunicazione Rai in occasione dell’8 marzo, la giornata internazionale della donna. Tramite l’utilizzo dell’immagine di una scala mobile che gira al contrario, la campagna cerca di veicolare le difficoltà e l’affanno che le donne affrontano ogni giorno per poter raggiungere, a parità di merito e di condizioni, gli stessi risultati degli uomini.

ADAMO 2050

Committente: Plasmon – Agenzia: Dude

Plasmon prende posizione sul tema della decrescita demografica italiana con un progetto che vuole sollecitare le istituzioni e le altre grandi aziende ad impegnarsi di più, per trovare soluzioni a favore delle famiglie. In Italia, infatti, nel 2021 i nuovi nati sono scesi a 400.249, un calo del 25% rispetto al dato registrato solo dieci anni prima.

La campagna si basa sulla storia di Adamo, l’ultimo bambino nato in Italia, raccontata in un cortometraggio che ci proietta nel 2050, un futuro non troppo lontano dove il numero di nuove nascite è ormai pari a uno, quella di Adamo, appunto. L’azienda ha inoltre realizzato una piattaforma di comunicazione (www.adamo2050.com) dove gli utenti possono approfondire il tema della natalità in Italia consultando una serie di dati e seguendo il progetto iscrivendosi in modo da ricevere aggiornamenti e traguardi.

MAIN SPONSOR

SPONSOR